Lupa Capitolina

2012 Premio alla carriera

Hollywwod Career Achievement Award

2010 Premio alla carriera

Action Hero Hall of Fame

2010 Miglior eroe nei film d'azione.

Guys Choice Award

2010 prestazioni leggendarie nel genere d'azione.

Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker Award

2009 come personalita' che ha lasciato un segno nel cinema contemporaneo.

GOLDEN CAMERA GERMANY

2004 come Miglior attore internazionale.

Stockholm Film Festival

1997 come Miglior attore per il film "Cop Land".

GOLDEN APPLE

1997 come Star maschile dell'anno.

CESAR D'HONNEUR

1992 Premio Onarario

TELEGATTO

1990 come Attore internazionale più popolare.


PEOPLE'S CHOICE AWARD

1986 come Attore preferito del cinema.

YOUNG ARTIST AWARD

1983 come Miglior film per famiglie per il film "Rocky III".

  MARQUEE AMERICAN MOVIE AWARDS

1980 come Miglior film per il film "Rocky II".

  KCFCC AWARD

1977 come Miglior attore per il film "Rocky".

NOMINATION BAFTA

1977 come Miglior attore protagonista e Migliore sceneggiatura per il film "Rocky".

NOMINATION GOLDEN GLOBE

1977 come Miglior attore in un film drammatico e Migliore sceneggiatura per il film "Rocky".

NOMINATION OSCAR

1977 come Miglior attore protagonista e Migliore sceneggiatura originale per il film "Rocky".

DAVID DI DONATELLO

1977 come Miglior attore straniero per il film "Rocky".

D-TOX 2002

Silvio Danese

Il Giorno

"Una volta Rambo si cuciva la ferita sanguinante al bicipite. Passati i cinquanta, è capace addirittura di estrarre un coltellaccio infilzato da parte a parte nell'avambraccio. Stallone, sempre lui, sempre noi, invecchiando insieme, noi e lui, nel condominio del cinema da popcorn. Si parte dal solito, micidiale squartatore seriale nella metropoli tentacolare e si arriva a un bunker d'alta montagna, dove si consuma un thriller ossessivo e claustrofobico, purtroppo già scritto, già visto. L'ambientazione e la fotografia, tra il bianco delle bufere di neve e il grigio metallico dell'edificio sono meglio dei personaggi (marionette da situation-comedy) e della suspense. Curiosità: esce prima in Europa. Poi negli Stati Uniti".

Maurizio Porro

Corriere Della Sera

"Un copione di ordinaria violenza giustizialista americana, ma che nella seconda parte diventa più affascinante sia per l'ambientazione nel bunker sia per la piega gialla claustrofobia che prende la vicenda in mezzo alle avversità climatiche. Un giallo che sta sottozero e che si avvale di un incrocio di sguardi virili, tra cui quelli promettenti sono di Kris Kristofferson e Tom Berenger, mentre risulta ahimé sempre un poco assonnato e lesso Stallone, che dovrebbe essere invece tormentato dai demoni e dai sensi di colpa affidati al buon cuore e all'intuizione dello spettatore europeo che vede il film, e questa è una novità, prima di quello americano".

slyitalian.Com © 2009 • Privacy Policy • Webmaster:Alexandre Di Marzio